Come fare shopping online senza carta di credito

copertina-doobuy-faer-shopping-senza-carta-di-credito

Lo shopping online imperversa negli ultimi anni conquistando anche gli italiani più diffidenti. I vantaggi di fare shopping online sono diversi, primo fra tutti la possibilità di avere una maggiore scelta di prodotti, per non parlare della comodità di ricevere direttamente a casa i propri acquisti.

Con il diritto al recesso, sempre più persone si rivolgono al mondo di internet per i loro acquisti, potendo restituire la merce senza costi aggiuntivi e con rimborso nel caso non si fosse soddisfatti. Inoltre, l’operazione di pagamento è comoda e veloce, ma diventa un problema se non si possiede una carta di credito. Fortunatamente, molti rivenditori online propongono valide alternative alla carta di credito per il pagamento.

Ecco le alternative per fare shopping online senza carta di credito.

PayPal

Una valida alternativa alla carta di credito è PayPal, un servizio che permette lo scambio di denaro online e che facilita i pagamenti in internet. Non ci sono costi aggiuntivi: è il venditore che paga una piccola tariffa. Quindi non importa dove acquisti o come scegli di pagare, non ci sono spese aggiuntive.

Inoltre, se ricevi la merce ed è molto diversa dalla descrizione fornita dal venditore, PayPal rimborsa l’intero valore dell’acquisto, comprese le spese di spedizione. Il metodo di pagamento dipende da te: puoi collegare la tua carta al conto PayPal oppure ricaricare quest’ultimo con un bonifico. PayPal è accettato da milioni di aziende in tutto il mondo ed è il metodo di pagamento preferito su eBay. Per il pagamento, basta fornire l’indirizzo e-mail connesso al conto PayPal.

Postepay

La PostePay è il metodo più semplice in Italia per effettuare acquisti online. Si tratta di una carta ricaricabile che appartiene al circuito VISA, dove puoi ricaricare denaro nella quantità che vuoi spendere, in completa sicurezza. Questa carta ricaricabile viene accettata da tutti i siti web che offrono l’opzione di pagamento con VISA, perché la PostePay gira negli stessi circuiti delle banche, permettendo così di usufruire di servizi online senza possedere un conto bancario o postale.

Per effettuare un pagamento online basta che tu inserisca, al momento del check out, il codice a 16 cifre della tua carta PostePay, il nome e cognome dell’intestatario della carta (probabilmente i tuoi), la data di scadenza e il codice di sicurezza a 3 cifre che trovi nel retro della carta stessa.

E possibile ricaricare la Postepay:

  • Presso qualsiasi ufficio postale e ricevitoria Sisal
  • Con le carte PagoBancomat presso tutti gli sportelli Postamat pagando 2 € di commissione
  • Sempre da sportelli Postmat con carte Visa, Visa Electron, Vpay, MasterCard e Maestro, pagando 3 € di commissione.
  • dal conto BancoPosta e tramite app di Postepay.

Per i pagamenti su eBay, la PostePay funziona diversamente: dovrai registrare la carta sul sito PayPal, così da poter pagare su eBay senza dover inserire i dati della carta, ma semplicemente usando il nome utente e password dell’account registrato sul sito PayPal.

Carte prepagate

La carta prepagata è un particolare tipo di carta di credito che, a differenza delle tradizionali carte, non è collegata a un conto corrente. La carta prepagata funziona come un portafoglio virtuale: puoi ricaricarla di volta in volta del credito di cui hai bisogno. Puoi acquistare una carta prepagata in una qualsiasi filiale di banca, oppure richiederla sul sito web della banca stessa. Visto che la carta prepagata non è collegata al conto corrente, non devi aprire un conto al momento della richiesta.

Esistono due tipologie di carta prepagate: le carte usa e getta e quelle ricaricabili. Puoi utilizzare le carte prepagate usa e getta fino ad esaurimento del credito. Puoi, invece, ricaricare la carta ricaricabile ogni volta che hai bisogno di utilizzarla. Puoi farlo sia tramite il trasferimento del denaro dal proprio conto corrente, sia utilizzando i contanti agli sportelli della banca che ha erogato la carta. Al momento dell’acquisto della carta, dovrai pagare un costo di attivazione ed effettuare una ricarica di importo minimo che stabilisce la banca.

Ci sono poi dei costi da sostenere per ogni ricarica effettuata che variano a seconda della banca.

Bonifico bancario

Un altro metodo di pagamento messo a disposizione da alcuni negozi online come alternativa alla carta di credito è il bonifico bancario anticipato. Si tratta di un metodo di pagamento semplice se si possiede un conto bancario. Il vantaggio è che spesso le filiali non applicano nessuna tariffa extra se si effettuano bonifici online.

Al momento del pagamento, l’esercente in genere comunica le coordinate banacarie alle quali effettuare il bonifico e, una volta ricevuto il bonifico, provvede ad inviare il prodotto. Tuttavia, con i conti online, questa attesa non c’è più visto che puoi comunicare il CRO (Codice Riferimento Operazione) all’esercente, subito dopo aver effettuato il bonifico.

Per azzerare totalmente le attese esiste anche il bonifico immeditato, gestito da SOFORT Banking che semplifica moltissimo i pagamenti da conto corrente.

Western Union

western-union

Con Western Union puoi effettuare operazioni veloci di trasferimento di denaro. Per farlo ci sono due opzioni:

  • Cercare il punto Western Union più vicino a te, in determinate banche o esercizi commerciali della tua città. Potrai riconoscere questi punti grazie a un logo esposto nelle vetrine o alle porte di ingresso di questi esercizi. Dovrai compilare un apposito modulo di richiesta e depositare la somma di denaro desiderata. A tale somma, dovrai aggiungere il 10% di tasse. In cambio riceverai una ricevuta con un codice identificativo con cui il destinatario potrà ritinare i soldi trasferiti.
  • Fare l’intera operazione online.

Altri metodi di pagamento

Puoi trovare altri metodi di pagamento per lo shopping online. Ci sono ulteriori opzioni che è giusto citare, anche se meno conosciute. Una è il versamento in conto corrente postale effettuabile in qualsiasi ufficio postale. In Italia c’è anche BankPass Web, un sistema di pagamento innovativo promosso dall’Associazione Bancaria Italiana.

Infine ci sono i cari vecchi contanti, da consegnare al corriere al momento della consegna. Il contrassegno, può sembrare il metodo più semplice ma nasconde considerevoli svantaggi:

  • è necessario avere l’importo esatto da pagare, i corrieri spesso non hanno un fondo cassa per dare il resto.
  • nella maggior parte degli store si è tenuti a pagare un costo aggiuntivo per il contrassegno
  • è limitato per importi considerevoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato
i campi contrassegnati con * sono obbligatori

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*