Cardiofrequenzimetro: Guida all'acquisto

guida-acquisto-cardiofrequenzimetro

Scegliere il cardiofrequenzimetro giusto

Running, biking, spinning e altri sport ad alta concentrazione adrenalinica portano il cuore a un’attività molto intesa e monitorarlo costantemente è importante. Il cardiofrequenzimetro è uno strumento molto facile da usare ma sceglierlo non è altrettanto semplice e orientarsi tra le tante offerte richiede tempo e la comprensione di tutte le caratteristiche e funzioni che questi strumenti offrono.

In questa guida troverete informazioni sulle diverse tipologie di cardiofrequenzimetri, con le principali caratteristiche e funzioni.

Perchè usare un cardiofrequenzimetro?

Il cardiofrequenzimetro, nonostante sia un simbolo del progresso tecnologico, affonda le sue radici negli anni ’70 quando venne brevettato da un ingegnere irlandese. Da allora ne ha fatta di strada e dopo aver perso i fili si è man mano evoluto fino a diventare un braccialetto resistente e molto leggero.
Il suo principale obiettivo è il monitoraggio dell’attività cardiaca, che avviene attraverso un sensore solitamente applicato sul torace e un dispositivo che somiglia molto a un orologio.
La misurazione dei battiti al minuto del nostro cuore è importante per stabilire qual è lo sforzo che può sostenere durante l’attività intensa che porta avanti il nostro corpo, quindi serve a capire se stiamo faticando troppo o troppo poco durante l’allenamento. Controllare la nostra attività fisica è anche utile per impostare degli obiettivi e portarli avanti in sicurezza e senza sforzi sproporzionati.
Questa è la formula che stabilisce qual è la frequenza cardiaca massima che possiamo sostenere:

FCMax = 220 – Età

Per quali sport è adatto?

I principali produttori di cardiofrequenzimetri li dividono in base alle attività a cui sono destinati:
•    Running: Ideali per chi si dedica alla corsa con l’obiettivo di tenersi in forma e vuole perdere peso o migliorare la pressione cardiovascolare, ed essenziali per chi la pratica a livello agonistico.
•    Fitness: Indicato per coloro che praticano fitness sia a livello amatoriale che agonistico.
•    Cycling: Strumenti studiati per chi pratica cycling a diversi livelli.
•    Outdoor: Studiati per chi pratica sport all’aperto come sci, trekking e snowboard.

Le caratteristiche principali di un cardiofrequenzimetro

Come tutti gli strumenti tecnologici di nuova generazione, i cardiofrequenzimetri offrono moltissime funzioni e la scelta di uno o un altro strumento dipende spesso da queste.

Dimensioni, design e materiali

Il cardiofrequenzimetro non deve mai essere troppo ingombrante per evitare di disturbarci durante l’attività fisica. Anche il design conta, soprattutto se lo usiamo quotidianamente, dunque valutate bene i materiali, l’ergonomia, i colori, il comfort del cinturino e le dimensione del display.

I materiali sono fondamentali ed è quindi consigliabile un dispositivo realizzato con materiali molto resistenti e adatti agli agenti esterni soprattutto se si praticano sport all’aperto o in acqua.

Display

Il display deve assicurare una buona capacità di lettura dunque deve essere della giusta dimensione e colore e ben illuminato. È possibile scegliere tra la versione touch screen o quella con tasti.

Connettività

La connettività è utile per collegare lo strumento ad altri dispositivi ed elaborare i dati sia durante l’allenamento che in un secondo momento. Esistono modelli senza connessione, con connessione Wireless o Bluetooth.

Autonomia

Il braccialetto deve essere dotato di una buona autonomia per evitare di dover sostituire di frequente la batteria.

Memoria

La possibilità di conservare i dati su una memoria all’interno del dispositivo è utilissima per analizzare l’attività svolta e per programmare quella futura.

Con o senza fascia cardio?

Comunemente il cardiofrequenzimetro è dotato di una fascia che raccoglie informazioni da trasmettere al dispositivo da polso ma molti non amano fare sport con una fascia attorno al torace in quanto causa spesso irritazioni o si muove facilmente durante sessioni di allenamento molto intenso.

Esistono modelli che sfruttano altre tecnologie e permettono di raccogliere dati sul battito cardiaco direttamente dal braccialetto e senza bisogno di una fascia.

I migliori cardiofrequenzimetri con fascia cardio

I migliori cardiofrequenzimetri da polso senza fascia cardio

Le principali funzioni aggiuntive

GPS

La funzione GPS integrata consente di conoscere sempre il posto preciso in cui si ci trova, la velocità e l’altitudine. È particolarmente indicato per chi si allena all’aperto.

Conto delle calorie bruciate

Il calcolo delle calorie bruciate è molto utile se state cercando di perdere peso, se volete mantenervi in forma o se semplicemente state seguendo un programma specifico.

Waterproof

Alcuni modelli sono resistenti agli schizzi, a grandi quantitativi di sudore e a brevi e veloci immersioni. Se invece il vostro obiettivo è usare il cardiofrequenzimetro per il nuoto o altre discipline acquatiche dovrete valutare prodotti specifici per questi sport, resistenti all’acqua e alle grandi profondità.

Software

Prima di acquistare un cardiofrequenzimetro valutate prodotti che offrono anche un software per visualizzare i dati su un altro dispositivo come pc, tablet e smartphone che possono includere anche un piano di allenamento, con i progressi e altre opzioni.

Cronometro

Il cronometro non è sempre integrato, quindi valutate l’acquisto di un dispositivo con questa funzione per evitare di dover controllare ogni volta due braccialetti. Alcuni modelli includo anche il conto alla rovescia, la funzione sveglia e l’orologio.

Funzione multi-sport

Si tratta di una funzione molto avanzata che consente di tenere sotto controllo più attività sportive e il rapporto tra l’una e l’altra. Di solito è presente solo in pochi modelli più evoluti.

Activity tracker

Questa funzione compare solo in modelli di fascia alta e oltre alle funzioni di cardiofrequenzimetro consente di registrare altre attività quotidiane come il conteggio dei passi, delle scale e le ore di sonno.

Trasmissione codificata

Esistono modelli che consentono la trasmissione codificata necessaria a impedire interferenze con altri dispositivi, funzione utile soprattutto in occasione di gare o quando ci si trova in prossimità di una linea ad alta tensione.

Ti possono interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato
i campi contrassegnati con * sono obbligatori

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*